lunedì 10 novembre 2014

SAIE 2014 novità parte 1

PREMESSA

Innanzitutto mi scuso con i miei lettori per essere stato in questo periodo lontano dalla scrittura di nuovi post, purtroppo le esigenze lavorative e l'impegno assiduo sui cantieri, partecipazione a convegni, corsi di formazione professionali e fiere varie portano via al sottoscritto notevoli energie.
Il motivo di tanto impegno è non solo la passione nel mio lavoro, ma anche nella ricerca assidua di novità che nel mondo dell'edilizia sono all'ordine del giorno e che per chi ha deciso di seguire questa difficile professione non può esimersi dal dover fare, per dare al proprio committente (sia pubblico che privato) la massima soddisfazione in termini di risultato, tempi e costi.

SAIE

In questo post (ed altri che seguiranno) volevo parlarvi un po degli elementi che ho potuto vedere al #SAIE2014 (giunto ormai alla cinquantesima edizione) ed i cui temi predominante era il recupero edilizio, i sistemi per la mitigazione del dissesto idrogeologico ed i sistemi per la mitigazione del rischio sismico. Innanzitutto il SAIE è il salone italiano legato all'edilizia, che ogni anno si tiene a metà-fine ottobre nei padiglioni di Bologna Fiere ecco il link della Fiera:SAIE Bologna fiere.. Non era la prima volta che partecipavo a questa fiera come visitatore professionale, nonostante tutto non ho potuto non stupirmi delle novità in esso presenti e vista la mole di espositori e novità non sono riuscito a vederlo completamente in quanto richiedeva più della singola giornata per essere completamente inquadrato, da una più attenta osservazione anche sulla divisione dello stesso ho potuto notare queste partizioni:

  • Materiali da costruzioni classici: Cemento, mattoni, legno, polistiroli, e prodotti "finiti" costituiti da più materiali come murature in legno e cemento, murature alveolate riempite con isolati, tetti in legno con coibentante e pannelli fotovoltaici pre-installati.
  • Macchine ed utensili impiegati nella realizzazione degli edifici (ad esempio nell'ultima edizione erano presenti: Gru a torre, cestelli per lavori in altezza, escavatori, Autogru, demolitori, perforatori, trapani, Seghe diamantate (anche per taglio asfalti), Pompe per argille espanse, Generatori per l'elettricità utili sia nei cantieri che durante le manifestazioni in strada o nelle piazze. 
  • Software per il progetto dell'edificio, del cantiere e di tutte le attività correlate ad essi: Possiamo trovare software sia per il progetto dell'edificio CAD in 2 o 3 D (anche se la novità sono i BIM (Building Information Modelling), troviamo poi tutti i software dedicati alla Contabilità lavori, alla Sicurezza nei Cantieri, alla Gestione ambientale, ai Parametri di compenso professionale, alla Progettazione strutturale, al rilievo strumentale topografico ecc. insomma tutta la parte informatica specifica legata alla pianificazione sia del cantiere ma anche pianificazione territoriale.
  • Materiali da costruzioni alternativi e applicazioni sperimentali: quest'anno vi era poi una parte della fiera legata non solo alle nuove tecnologie dedicate principalmente al recupero degli edifici (sia civili che industriali) curando l'aspetto della mitigazione del rischio idrogeologico, e del rischio sismico. Quindi trovavamo sistemi per il rinforzo di argini di corsi d'acqua, per il rinforzo strutturale di vecchi edifici storici, di sistemi atti contenere la forza dei sismi (smorzatori idraulici e non).
Innanzitutto ecco l'ingresso al SAIE 2014 (Conciliazione)

1. Ingresso Conciliazione al SAIE 2014


2. Partizione interna del SAIE 2014




3 .Terra armata (rinforzo strutturale per pendii, corsi d'acqua e scarpate)


Questo tipo di struttura come già descritto in didascalia permette il rinforza strutturale di argini, pendii e scarpate, garantendo al tempo stesso una perfetta permeabilità dell'acqua ed una massima stabilità dello stesso. Possono essere anche ricoperti con l'erba per garantire la massima resa come impatto visivo e la massima resa dal punto di vista dell'assorbimento dell'acqua superficiale.

4. Eccomi in posa vicino alla struttura completa e con la ricopertura d'erba

Ecco la spiegazione visiva di quello che dicevo, l'erba può rivestire tranquillamente queste strutture e "concedere" un impatto alla vista più gradevole oltre ad un miglioramento della resa effettiva del sistema e ricreando nella zona Forum una Sala Convegni. Questo è uno dei sistemi presenti e già in voga da tempo per la lotta contro il dissesto idrogeologico che affligge il mostro paese.

NOVITÁ ASSOLUTE IN TEMRINI DI MATERIALI DA COSTRUZIONE

Qui  vi porto direttamente nel cuore delle novità emerse in fiera, come prima novità ecco il Blocco Isobloc,molto interessante dal punto di vista costruttivo in quanto l'azienda presenta un blocco in legno (abete rosso) e cemento. La particolarità di questo blocco sta nella duttilità del materiale per la sua lavorazione ad esempio quando è necessario creare le tracce sulle murature indispensabili per installare gli impianti dell'immobile oppure nella facile posa a secco (foto 5) mentre più in basso possiamo notare come si presenta il blocco in legno e cemento e il suo rivestimento in scaglie in abete rosso (foto 6), più in basso un esempio di come si presenta la muratura con isobloc. Più in basso ancora (foto7) eccovi la scheda tecnica.

5. Particolare dell'isobloc visto da vicino
6. Scheda tecnica dell'isobloc


7.Scheda tecnica dell'isobloc


 
8. Scheda tecnica delle tramezze in isobloc

Ecco qui sotto altri articolari delle murature-tramezze con questo materiale "isobloc", dove è possibile realizzare anche tramezze in legno-cemento, qui sotto la foto della scheda tecnica (foto 8)


 
9. Particolare della sezione dell'isobloc




10. Possibile impiego in antisismica del materiale isobloc



11. Particolare di muratura "armata" in isobloc adatta per zone a rischio sismico


VESPAI AERATI


Altra novità sono i vespai aerati realizzati con EPS ( tipo polistirolo ultra-compresso) impiegato di solito per le lastre in predalles mentre qui viene impiegato per la realizzazione di vespaio aerato (di cui ne avevamo già parlato nel post "IMMOBILE, COME NASCE E COME SI CONCRETIZZA parte 2 la realizzazione" nella foto 11 in modo da farvi capire come solitamente viene realizzato un vespaio. Nel presente post invece a partire dalle foto (12, 13, 14, 15) parliamo del metodo alternativo di realizzare un vespaio aerato.

12. AircCrab il vespaio isoaerato
13.Altro foto del vespaio
14. Particolare del vespaio e dell'armatura della trave di supporto.


15. Particolare frontale dell'armatura della trave del solito supporto


MURATURE




Altre novità interessanti novità riguardavano sia le murature dove al normale e classico mattone viene aggiunto l'inserto in EPS all'interno onde migliorare le caratteristiche di trasmittanza termica e di conseguenza migliorare il risparmio energetico "passivo" dell'edificio ed ecco infatti le foto (16,17,18)



16. Particolare della muratura monoblocco con strato in EPS per migliorarne la trasmittanza termica
17. Vista globale in sezione della nostro muratura monoblocco con inserti in EPS
18. Scheda tecnica della nostra muratura in monoblocco con EPS


             19. Particolare di muratura pluristrato formata da monoblocco, isolante e muratura faccia a vista

20. Scheda tecnica della muratura pluristrato


TETTI

Nella nostra disamina non potevano mancare i tetti, e sotto vi inserirò alcune tipologie che ho avuto modo di osservare durante la mia permanenza al SAIE 2014. La prima tipologia sono i tetti in latero-cemento coibentati (foto 21 e 22).
21. Sezione di tetto in latero-cemento coibentato
22. Scheda tecnica del tetto in latero-cemento coibentato

Altre soluzioni per il tetto che prendono in esame o solo il tetto in legno (fig. 23) oppure con l'impianto fotovoltaico già compreso (foto 24 e 25). 






23. Tetto solo in legno



24. Tetto in legno con fotovoltaico integrato

25. Scheda tetto in legno con fotovoltaico

26. Scheda dell'involucro in laterizio con montaggio a secco degli elementi

27. Ecco come si presenta nello spaccato l'involucro in laterizio con montaggio a secco degli elementi

Ed infine una soluzione in laterizio con il montaggio a secco degli elementi (foto 27 ). Per quanto riguarda le finiture delle tegole ho trovato queste "anticature" per le stesse (foto 28 e 29).

28. Tegole antichizzate
29. Stand dedicato alle finiture esterne ed alle tegole

Vi aspetto nel prossimo post dove continuerò a parlarvi delle novità della fiera SAIE 2014.