lunedì 12 gennaio 2015

SAIE 2014 novità 2


ANTEFATTO

Nel primo post di quest'anno vi parlerò di altre novità trovate al SAIE 2014, in particolare volevo soffermarmi sulla risoluzione di alcune problematiche tipiche (frontalini dei balconi ammalati  sistemazione del giardino sul tetto terrazzo, rinforzo strutturale di ponti, rinforzo strutturale di strade, sistemazioni di piscine. Inutile nasconderlo questo era lo stand di un'azienda tra le più note in Italia (la MAPEI).

SISTEMA PER RIFACIMENTO DEI FRONTALINI BALCONI

Qui di seguito vi illustrerò un esempio di come sistemare dei frontalini ammalorati, osservando lo stesso stand della medesima impresa. I materiali che vengono utilizzati sono:

1. Calcestruzzo di supporto;
2. Mapefer 1K;
3. Planitop Rosa&Ripara;
4. Elastocolor Primer;
5. Elastocolor Pittura.

(per chi fosse interessato le schede tecniche si possono trovare anche sul sito della Mapei S.p.a).
Le cause del deterioramento di un balcone ed il progressivo distaccamento dell'intonaco sono pressoché ascrivibili alle stesse problematiche di cui avevo già ampiamente parlato nel seguente post: "PERDITE D'ACQUA SU TERRAZZI E BALCONI" . 



1. Schema per la rimozione e ripristino dei frontalini



2. Esempio pratico della rimozione e ripristino dei frontalini


SISTEMA PER RIFACIMENTO COMPLETO MEDIANTE INTONACI "ARMATI"STRUTTURALI


Questa sezione è dedicata invece al rifacimento delle strutture verticali utilizzando intonaci armati strutturali e rinforzo strutturale con "micro-calcestruzzo" da utilizzare quando ho la necessità di creare intonaci che devono rettificare dei fuori quadro marcati sulle murature interne. Un intonaco interno normalmente ha uno spessore di 1/1,5 cm finito, quando però supera i 2,5/3 cm è necessario utilizzare una rete di rinforzo strutturale all'interno dello stesso intonaco per tenere l'impasto coerente ed adesso alla parete. I rinforzi strutturali degli orizzontamenti invece sono necessari nelle ristrutturazioni quando la soletta esistente non è in grado di "assecondare" le forze che agiscono sullo stesso solaio e/o che non rispondono alle caratteristica di resistenza in base alle norme tecniche delle costruzioni del 2008. La necessità di adeguarci ai dettami della presente legge c'impone di ripensare agli orizzontamenti ed in generale a tutta la struttura portante del nostro edificio. I prodotti usati sono andando in ordine: 

1. Solaio;
2. Primer 3296 (Primer);
3. Planitop HPC Floor (Per rinforzo della soletta);
4. Mapelastic VE SF (Fissaggio chimico);
5. Ultratop Loft (Pavimentazione);
6. Pavimentazione in mattoni pieni;
7. Mapenet EM 40 (Rete in fibra di vetro);
8. Mapenet EM Connector (Connettore in fibra di vetro);
9. Mapefix EP 470 Siesmic;
10. Planitop  SR (intonaco di rinforzo);
11. Silancolor Base coat (primer);
12. Silancolor tonchio (Pittura ai silossani).


3. Esempio di sistema di integrato di rinforzo delle strutture verticali (intonaci armati) e rinforzi strutturali sulle solette
4. Esempio pratico dello spaccato di una soletta rinforzata ed intonaco armato sul lato.



SISTEMA PER RIFACIMENTO ESTERNO SU UNA TERRAZZA IN GRES PORCELLANATO SU SISTEMA A CAPPOTTO

Questa è l'esempio di un rifacimento esterno in gres porcellanato, realizzato su sistema orizzontale a cappotto e posa di pietre a spacco a pavimento. Un esempio di come realizzare una finitura di pregio utilizzando materiali semplici ma al contempo estremamente eleganti.
Ecco i componenti: 


1. Tessuto non tessuto (strato desolidarizzante);
2. Mapestone TFB60 (Malta di allettamento)
3. Planicrete (Boiacca di adesione)
4. Lastricato
5. Mapestone PF2 (Fugatura)
6. Mapesil LM (sigillante)
7. Into + Vaga (Supporto calcestruzzo strutturale)
8. Mapetherm AR1 (adesivo)
9. Mapetherm EPS (pannello coibentante)
10. Planitop HDM Maxi (intonaco strutturale)
11. Mapegrid G 120 (rete in fibra di vetro AR)
12. Mapetherm Tile Fix 15
13. Planitop HDM Maxi (intonaco strutturale)
14. Ultralite S2 (adesivo)
15. Gres porcellanato
16. Keracolor GG + Fugolastic (fugatura)
17. Mapesil LM (sigillante)

5. Mapetherm per la posa di Gres Porcellanato sottile su sistema d'isolamento a cappotto

6. Esempio pratico del grès porcellanato su sistema isolamento cappotto


MEMBRANA POLIURETANICA DA REALIZZARE IN OPERA PER L'IMPERMEABILIZZAZIONE DI IMPALCATI DI PONTE



In questa sezione abbiamo alcune immagini riguardanti la realizzazione della Bre.be.mi con alcune caratteristiche tipiche degli strati realizzati, vedi altro spaccato, ma grazie alla figura precedente vi descriverò meglio le caratteristiche costruttive di quest'autostrada.



1. Struttura in calcestruzzo 

2. Mapegrout LM 2K (regolarizzazione)

3. Mapeflex PU30 (sguscia)

4. Primer SN + Quarzo 0,5 (primer+spolvero)
5. Purtop 400 M + Purtop 1000 (Membrana poliuretanica)
6. Purtop primer Nero + Quarzo 1,2 (primer + spolvero)
7. Asfalto
8. Struttura in c.a
9. Primer SN + Quarzo 0,5 (primer + spolvero)
10. Purtop 400 M + Purtop 1000 (Membrana poliuretanica)
11. Tessuto non tessuto
12. Foglio di polietilene
13. Pavimentazione industriale in calcestruzzo
14. Struttura in CLS
15. Malech (Primer)
16. Elastocolor Pittura (Finitura)
17. Mapecoat TNS Urban (Pista ciclabile in resina sintetica)



 7. Schema dei materiali utilizzati per la Bre.Be.Mi.


8. Realizzazione di nuova piattaforma stradale per autostrada
9. Nuova spiegazione dell'impalcato autostradale
10. Foto dell'impalcato autostradale


SISTEMA COMPLETO PER IL RECUPERO DI STRUTTURE INTERRATE SOGGETTE AD UMIDITA' IN CONTROSPINTA CON CICLO ANTICONDENSA


Questo presentato in foto 11 invece è il sistema per il recupero delle strutture interrate come le vecchie cantine molto umide, causata da una non perfetta impermeabilizzazione della pavimentazione e che alla lunga crea quel fastidioso fenomeno di risalita dell'acqua che danneggia le superfici dei pavimenti e degli oggetti, in special modo per i sali contenuti nella stessa.
In questo caso gli strati sono: 

1. Struttura esistente;
2. Mapefix VE Sf (giunto bentonico idroespansivo);
3. Idrosoft Stop (giunto bentonico idroespansivo);
4. Mapeproof (telo bentonico)
5. Mapeprouf Mastic (stucco bentonitico)
6. Dynamon (additivo per calcestruzzo)
7. Keraflex (adesivo per pavimenti)
8. Piastrelle
9. Ultracolor Plus (fugatura)
10. Muratura in mattoni pieni
11. Planitop HDM Maxi (regolarizzazione)
12. Mapelastic Foundation (malta cementizia impermeabilizzante a 2 mani) previa           applicazione di Primer 3296
13. PoroMap Rinzaffo (rinzaffo di fondo)
14. PoroMap Intonaco (intonaco deumidificante)
15. PoroMap Finitura (rasatura traspirante)
16. Silancolor Primer (primer)
17. Silancolor Pittura (pittura)

11. Schema del sistema completo per il recupero di strutture interrate soggette ad umidità
12. Foto ingrandite dello schema 

IMPERMEABILIZZAZIONE DI STRUTTURE INTERRATE DI NUOVA REALIZZAZIONE (MURI CONTROTERRA)


In foto 13 un piccolo esempio di come eseguire un'impermeabilizzazione contraerea sempre made in MAPEI. E' molto importante avere , sulla parte interna della muratura, una perfetta tenuta all'umidità residente nel terreno (sia dovuta alla pioggia, sia per evaporazione) onde evitare di avere quelle odiose formazioni di umidità ed acqua latenti, sopratutto nei muri dei cantinati e dei garage sotterranei.


Ecco qui di seguito l'elenco:

1. Dynamon (addittivante per struttura in CLS)
2. Plastimul 2K reactive (emulsione bituminosa impermeabilizzante)
3. Mapeproof Mastic (pasta bentonitica)
4. Mapeproof (telo bentonitico)
5. Mapeproof CD (Rondelle)
6. Tessuto non tessuto accoppiato ad HDPE Polyfond Kit Drain prodotto dalla Polyglass
7. Adesilex PG4 (adesivo epossidico)
8. Mapeband TPE (nastro TPE)
9. Adesilex PG4 (adesivo epossidico) sparigliato con Quarzo 0,5

10. Plastimul C (primer)
11. Membrana bitume polimero prefabbricata autoadesiva Adesoguard prodotto dalla Polyglass

13. Schema per strutture interrate di nuova realizzazione
14. Descrizione dello schema precedente


REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA PER L'IMPERMEABILIZZAZIONE E LA POSA DI CERAMICA IN PISCINA


Esempio pratico di realizzazione di come realizzare una piscina interrata "gettata in opera", diversa dalle soluzioni "prefabbricate" attualmente in commercio e disponibili in materiali diversi (tra cui la vetroresina).
In questa piccola spiegazione verrà vista tutte le caratteristiche della stessa.

1. magrone di pulizia
2. Impermeabilizzazione esterna della struttura con telo bentonitico Mapeproof sottoplatea e malta cementizia bicomponente elastica Mapelastic Foundation su parere, previa applicazione di Primer 3296.
3. Struttura in cemento armato
4. Idrostop B25 (giunto bentonitico idroespandente)
5. Boiacca di adesione a base di Planicrete
6. Topcem pronto (massetto)
7. Nivoplan + Planicrete (intonaco cementizio)

15. Schema per l'impermeabilizzazione e la posa di ceramica in piscina di nuova realizzazione
16. Realizzazione dello schema precedente


MEMBRANA POLIURETANICA DA REALIZZARE IN OPERA PER L'IMPERMEABILIZZAZIONE DI OPERE IDRAULICHE IN GENERE



In questa sezione vediamo come si possono eseguire quelle impermeabilizzazioni per opere idrauliche in genere: interno di fontane, impermeabilizzazione di alvei in cemento armato di torrenti, canali e fiumi:

1. Struttura in calcestruzzo additivata con Dynamon
2. Primer Tripblock P
3. Membrana a base di poliurea pura Purtop 1.000

17. Schema della membrana poliuretanica per impermeabilizzare opere idrauliche
18. Realizzazione dello schema (foto 17)

SISTEMA DI POSA DI GRES PORCELLANATO SOTTILE SU SISTEMA RISCALDANTE A BASSO SPESSORE


Questo sistema è funzionale per la posa di grès porcellanato su  pavimento radiante con basso spessore del massetto e si utilizza quando s'incolla su una superficie ceramica esistente.Di norma ,sul nuovo, un buon massetto (che ospita tutti gli impianti: elettrico ed idraulico) dovrebbe avere un altezza minima di 12 cm a salire (in caso d'impianti riscaldanti con termosifoni) mentre in caso di impianti a pavimento (tubo radiante) quest'altezza deve essere maggiorata di altri 10 cm. È il classico caso che ritroviamo in tutti i vecchi edifici, dove dal solaio struttura alla finitura (piastrelle) lo spazio è molto esiguo.
Qui di seguito espongo le varie caratteristiche del caso particolare come da titolo:

1. Supporto vecchia pavimentazione in ceramica

2. Ultrabond MS Rapid (sigillante)
3. Sistema di riscaldamento sottile Pannelli in fibrogesso

4. Eco Prim T (Primer)
5. Novoplan Maxi (Rasatura)6. Ultralite Flex (Adesivo)
7. Piastrelle in gres porcellanato sottile da 6 mm di spessore

8. Keracolor FF (Stuccatura)
9. Mapeflex PU45 (Sigillante)




19. Schema di posa gres porcellanato sottile su sistema traspirante


SISTEMA DI POSA DI GRES PORCELLANATO SOTTILE SU SISTEMA RISCALDANTE A BASSO SPESSORE (SISTEMA UPONOR)


In questa sezione vediamo un sistema quasi identico al precedente (stesse condizioni) ma con delle differenze:

1. Supporto vecchia pavimentazione in ceramica
2. Eco Prim T (Primer)
3. Sistema di riscaldamento sottile (UPONOR) a pavimento
4. Novoplan Maxi (adesivo)
5. Ultralite Flex (adesivo)
6. Piastrelle Gres porcellanato sottile da 6mm di spessore
7. Keracolor FF (stuccatura)
8. Mapeflex PU45 (sigillante)
9. Planitop 560 (rasatura)

20. Sistema di posa di gres porcellanato sottile su sistema riscaldante a basso spessore


SISTEMA PER LA POSA IN SOVRAESPOSIZIONE A PAVIMENTAZIONE CERAMICA ESISTENTE


Altro piccolo esempio di posa di nuovo pavimento su un pavimento in ceramica esistente senza nessuna demolizione:


1. Pavimentazione in marmette esistente

2. Keraquick S1 zero (adesivo)

3. Piastrelle in gres porcellanato rettificato

4. Ultracolor plus (stuccatura)
5. muratura intonaco tradizionale
6. MapeWrap EQ net (rete di rinforzo)
7. MapeWrap WQ Adhesive (finitura murale)
8. Planitop 200 (rasatura)
9. Dursilite Base Coat (primer)
10. Dursilite (finitura murale)
11. Planipatch (rasatura)





21. Schema del sistema per la posa in sovraesposizione a pavimentazione esistente.


22. Descrizione dello schema foto 21


SISTEMA PER L'IMPERMEABILIZZAZIONE DI VECCHIE COPERTURE MEDIANTE IMPERMEABILIZZANTE PRONTO ALL'USO


Sistema per ricoprire la vecchia pavimentazione esistente presente su tetto terrazzo (lastrico solare) senza demolizione del vecchio pavimento in piastrelle, particolarmente adatta per risparmiare sulla demolizione della vecchia pavimentazione:


  1. Supporto vecchia pavimentazione in ceramica
  2. Planitop Fast 330 (sguscia)
  3. Aquaflex roof (impermeabilizzante 1°mano)
  4. Aqua flex roof (impermeabilizzante 2° mano)

23. Schema dell'impermeabilizzazione del terrazzo


24. Rappresentazione da schema foto 23
SISTEMA PER TETTO ECOLOGICO (TETTO VERDE)

In questa sezione vediamo invece come trasformare un lastrico solare in una copertura ecologica come un tetto verde e queste sono le fasi della sua realizzazione:

1. Supporto
2. Idroprimer (promotore di adesione)
3. Polyvap (barriera al vapore)
4. Isolamento termico
5. Mapeplan T B (manto impermeabile)
6. Polystuola (geocomposito drenante e protettivo)
7. Terreno di coltura

25. Schema di Tetto verde

26.Esempio della schema 25


SISTEMA PER RIPRISTINARE L'IMPERMEABILIZZAZIONE DI VECCHIE GUAINE CON UNA GUAINA POLIURETANICA IBRIDA



Sistema utilizzato per ripristinare l'impermeabilizzazione di vecchie coperture in guaina bituminosa mediante la posa di una guida poliuretanica. Soluzione adatta a quei tetti dove trovano delle vecchie guaine sui lastrici solari (con scaglie di ardesia o normali), comunque le fasi di realizzazione di questa guaina sono queste:

1. Supporto su vecchia guaina bituminosa
2. Primer BI (primer)
3. Purtop 400M (membrana poliuretanica ibrida)
4. Mapecoat PU15 (finitura a 2 mani)
5. Mapesil BM (sigillante scossalina)
6. Ultrabond MS Rapid (adesivo)


27. Sistema per posa guaina in poliuretano su guaina esistente

28. Realizzazione dello schema foto 27


SISTEMA PER RIPRISTINARE L'IMPERMEABILIZZAZIONE DI VECCHIE GUAINE CON IMPERMEABILIZZANTE AD ALTA RIFLETTENZA

Sistema per realizzare sopra una vecchia guaina sulla copertura esistente, una impermeabilizzazione della stessa ed una finitura riflettente. Ecco qui le fasi:

1. Supporto, vecchia guaina bituminosa degradata
2. Primer per Aquaflex (primer)
3. Aquaflex Roof HR (impermeabilizzante pronto all'uso) con una prima mano di bianco
4. Aquaflex Roof HR (impermeabilizzante pronto all'uso) con una seconda mano di bianco
5. Ultrabond MS Rapid (posa di granito)



29. Schema di tetto verde


30. Realizzazione dello schema foto 29